Otranto ricorda i suoi santi Martiri

Primo grande crimine di guerra avvenuto proprio il 14 agosto, dopo un assedio da parte dell’esercito turco agli ordini di Maometto II, cominciato il 29 luglio. Il condottiero islamico nel 1453, alla testa di un esercito di 260 mila turchi aveva conquistato Bisanzio, la “seconda Roma”, e da quel momento puntava alla “prima Roma”, capitale della cristianità. Cronisti dell’epoca riferiscono addirittura che alla notizia dell’assedio di Otranto il papa, Sisto IV, meditò di trasferirsi ad Avignone per timore degli attacchi ottomani. Fino al 12 maggio 2013 gli oltre ottocento martiri idruntini erano beati da quella data, dopo una solenne celebrazione in piazza san Pietro, Papa Francesco li ha proclamati santi della Chiesa di Roma.
Otranto ricorda dunque con solenne celebrazione eucaristica e processione e con luminarie per tutto il centro i suoi martiri nella festa più attesa dell’anno da residenti e turisti che giungono in decine di migliaia proprio per l’evento. Ecco il programma civile e relligioso delle tre giornate di festa.

Manifestazioni religiose

Il 13 agosto in prima serata, il sindaco della cittadina, l’Arcivescovo, le autorità civili, militari e religiose, partono dal palazzo comunale e si recano presso il “Monumento”, in piazza degli Eroi. Deposta una corona di fiori, si tiene il discorso commemorativo. In tarda serata, viene organizzata una veglia diocesana per giovani sul colle del martirio, per rinnovare il perenne messaggio di speranza e di impegno civile degli Ottocento.
Il 14 agosto, alle 11, in Cattedrale si svolge il solenne pontificale presieduto dall’Arcivescovo con la presenza delle autorità, del presbiterio diocesano e di una larga partecipazione del laicato della diocesi. Nel pomeriggio, si svolge la processione con l’urna contenente le reliquie dei BB. Martiri trasportate per le vie della città dai sacerdoti della diocesi hydruntina. Le luminarie pervadono le strade principali del paese, creando un effetto goliardico, e numerose bancarelle si preparano per accogliere locali e turisti. La banda intona i classici e allieta i visitatori con le sue dolci note. Dopo la mezzanotte, il suggestivo spettacolo pirotecnico.

Manifestazioni Civili

13 agosto – ore 20.00 – Piazzale degli Eroi Commemorazione civile degli Eroi e Martiri Otrantini caduti nel 1480.
Dopo il saluto del Sindaco, il Prof. Roberto Cotroneo, Direttore della Scuola di giornalismo dell’Università della LUISS, Scrittore, Giornalista del Corriere della Sera, terrà il discorso commemorativo.

OTRANTO IN MUSICA
Gran Concerto Musicale “Città di Montescaglioso” (Matera). Direttore concertatore Prof. Giovanni Pellegrini.
ore 10.30 – matinèe
ore 18.30 – raduno banda Piazzale Molo
ore 19.30 – partenza dal Municipio per la Commemorazione Civile
ore 21.30 – concerto bandistico

14 agosto
OTRANTO IN FESTA
Gran Concerto Musicale “Città di Conversano”. Maestro Direttore Prof. Vincenzo Cammarano.
Nella mattinata, “In giro per la città” musica nei quartieri e nei villaggi di Otranto, a cura del Concerto Bandistico Città di Zollino.

Dopo la mezzanotte (alle ore 1.00 circa)
LUCI SULLA CITTA’ – SPETTACOLO PIROTECNICO sulla banchina del porto di Otranto a cura delle Premiate Ditte Mega Fuochi e Angelo Mega da Scorrano.

15 agosto
Spettacolo musicale Concerto Bersaglieri del Gruppo “Ass. Musicisti Ionici”.
ore 9.30 – raduno scalinata Madonna Alto Mare
ore 10.00 – partenza scalinata Madonna Alto Mare
ore 10.30 – deposizione corona di alloro, Monumento agli Eroi
ore 11.00 – matinèe
ore 20.30 – raduno Piazzale del Porto e sfilata per il centro storico
ore 21.30 – concerto

13/14/15 agosto
4^ edizione della manifestazione eno-gastronomica e dell’Artigianato “SENTIERI DEL GUSTO”. Sapori, arti e tradizioni di Terra d’Otranto.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*