La fantastica insenatura del Ciolo

Non molto lontano da Capo Santa Maria di Leuca, lungo la costa che fa parte dell’area territoriale di Gagliano del Capo, esiste una bellissima insenatura che regala panorami mozzafiato a picco sul mare, accessibile comunque dall’area più interna (e bassa) della stessa. Si tratta del Ciolo, un piccolo “fiordo” nel bel mezzo del Salento, che arriva quasi inaspettato ad allietare la vista degli occhi con il suo insolito panorama.

Il nome “Ciolo” deriva da gazza o da corvo, tipologie di uccelli che un tempo si nascondevano in queste zone. Ad unire le due sponde più alte delle rocce, c’è un grande ponte (Ponte Ciolo) allestito a 40 metri dal livello del mare. Dal ponte e dalle alte rocce circostanti, alcuni sportivi o semplici temerari sfidano la natura tuffandosi nel mare cristallino dalle sfumature verdi. Altri invece preferiscono dedicarsi al trekking lungo le sue rocce frastagliate. Molte le piante particolari presenti sulle stesse, come le orchidee selvatiche e il fiordaliso di Leuca. Molto praticate anche le attività da parte dei sub, che possono godere qui di molti metri da poter visitare sotto il livello del mare.

Nella fascia bassa, accessibile a piedi tramite una lunga scalinata, è possibile trascorre una giornata lungo la bassa e levigata scogliera che arriva docile nel mare, nei cui pressi anche i bambini possono fare il bagno. Nelle vicinanze è possibile ammirare la bellissima “Grotta del Ciolo”, accessibile solo via mare e resa ancora più affascinante dalla presenza di un piccolo laghetto all’interno.

Sia dall’alto del ponte che dal basso direttamente a contatto col mare, si gode di una visione stupenda del contrasto tra rocce e oceano, come possono testimoniare le foto presenti in questa pagina e il video in basso. Per raggiungere il Ponte Ciolo si deve percorrere la fascia costiera che collega Santa Maria di Leuca a Novaglie.

Dal 2006, per tutelare la salvaguardia dell’insenatura, questo territorio è entrato a far parte del Parco “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”.

 

Chi è Fabio

Appassionato di scrittura e amante del Salento e delle sue mille sfaccettature! Info: Sito | Google+ | Tutti i post scritti

Leave a comment

Your email address will not be published.


*