Gallipoli ECO-day, da “città bella” a “città pulita”

Altrettanto spesso queste lamentele non hanno avuto una risposta da amministrazioni o enti locali che invece dovevano, e devono, garantire la pulizia e l’igiene pubblica. Stavolta però un’iniziativa lodevole è stata organizzata per dare una risposta alle lamentele e soprattutto fare qualcosa di concreto per risolvere questo annoso problema. Si tratta della prima, ed auguriamoci unica, giornata dedicata alla rimozione di rifiuti e detriti di ogni tipo. Il titolo scelto è semplice ma efficace: Gallipoli ECO-day.

Rifiuti ai piedi della Torre San Giovanni - Foto di Gabriele Zompì

Rifiuti ai piedi della Torre San Giovanni – Foto di Gabriele Zompì

A promuovere l’iniziativa che chiama “a raccolta” tutti i cittadini di buona volontà, grandi e piccini (a partire dai sei anni) sono l’ associazione degli imprenditori e operatori turistici e dei b&b, il Comune di Gallipoli e di Taviano, il Gal (Gruppo di Azione Locale) Serre Salentine, Pugliapromozione, la Pro loco, Legambiente e Wwf, Protezione civile Cir di Gallipoli, Gallipoli Nostra, Federbalneari e la ditta di igiene urbana e ambientale Navita.
Il giorno scelto per effettuare questa raccolta straordinaria dei rifiuti in città è domenica 26 ottobre 2014.

Spiaggia della purità - Foto di Gabriele Zompì

Spiaggia della purità – Foto di Gabriele Zompì

Sono stati stabiliti dei punti di ritrovo dai quali partire, armati di pettorina, guanti e sacchi, per rastrellare, raccogliere e spazzare intere zone della città. E dunque si partirà: dal Parco Gondar verso il Costa Brada e verso la via per Taviano; dall’hotel Sirenè verso Punta della Suina e verso il canale dei Samari e zona li Foggi; dalla rotonda del cimitero verso via Zacà e l’ex provinciale per Taviano; dalla rotonda di via Lecce, all’altezza di porto Gaio, verso il camping la Masseria.

Litorale nord - Foto di Gabriele Zompì

Litorale nord – Foto di Gabriele Zompì

Quattro punti di ritrovo per svolgere una missione “a tappeto” che riporti la pulizia e il decoro urbano. Chi volesse partecipare può compilare un’apposita richiesta collegandosi a questo indirizzo www.gallipoliecoday.it.
L’augurio, ripetiamo, è che questa iniziativa sia fine a se stessa, perchè vogliamo essere convinti che in futuro tutti si comporteranno più civilmente e di questi interventi non ci sarà più bisogno.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.