La lunga notte dei Pupi

Ora i “Pupi”, ovvero i grandi vecchioni di cartapesta che rappresentano l’anno che se ne va, saranno ricollocati nei rioni di appartenenza, laddove gruppi di giovani si sono sbizzarriti e hanno messo a frutto le loro idee con risultati davvero eccellenti. Quasi dispiace pensare che tra poche ore tutto questo andrà…in fumo. Eppure è così ogni anno, nella mezzanotte che segna il passaggio da un anno all’altro, quando la città di Gallipoli si illumina a giorno a causa dei numerosissimi botti e fuochi d’artificio fatti esplodere in tutti i quartieri.

 

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

C’è chi ai piedi del “Pupo” scrive poesie, proverbi o piccole lettere per lo più ironiche o caricaturali, così che i passanti possano quasi conoscere i pensieri degli autori, spesso negativi, sull’anno che è passato. Il nuovo anno invece, lo sperano tutti, deve essere migliore di quello trascorso.
La tradizione dei “pupi” è molto antica e, con alterne vicende, si è ripetuta quasi ogni anno. Daniele, uno dei “pupari”, sostiene che per preparare queste grandi opere occorrono mesi e mesi di lavoro e tanta tanta passione. Non essendo retribuito, tutto il materiale necessario alla realizzazione è acquistato in proprio, oppure donato da amici e parenti. Un lavoro quindi pesante e gratuito, ripagato solo dalla soddisfazione di vedere centinaia di persone soffermarsi ad ammirare i prodotti realizzati.

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

I pupi del 2014 sono stati realizzati da: Ampalea dei leoni, Gruppo Agriger, Staff via Varese, Staff centro storico, Staff via Savonarola, Staff via Arditi. La manifestazione è organizzata anche con il patrocinio di Pro loco e Regione Puglia.
Il programma degli eventi di fine anno prevede: il 29 e 30 dicembre “Le Notti dei Pupi” con installazione e mostra delle opere nei rioni; il 31 dicembre lo sparo nelle contrade d’origine allo scoccare della mezzanotte. In piazza Tellini proseguirà la festa con Antonio Castrignanò in concerto nel suo “Fomenta Tour”. Il primo dell’anno sempre in Piazza Tellini spettacolo della musica italiana del Festival bar Italia con Vanny deejay & Fabio Marzo, Lele D.Stifler e le Ragazze Italiane.
Non perdete quindi l’appuntamento per una lunga notte indimenticabile nella perla dello Jonio.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*