Le zeppole di san Giuseppe

foto di Gabriele Zompì

La loro peculiarità non è tanto la forma, circolare e solcata, quanto il gusto dolce e salato nello stesso tempo. Fritte o al fonro sono una delizia, come col miele o senza. La crema pasticcera poi che le sovrasta al doppio gusto (bianca e al cioccolato) dona quella sensazione di pienezza al palato davvero coinvolgente. La spolverata di zucchero a velo, rende il tutto più…delizioso.

foto di Gabriele Zompì

foto di Gabriele Zompì

La ricetta tradizionale ha delle basi comuni a tutti i tipi di zeppole in commercio, ma essa spesso è stata modificata da maestri pasticceri, tanto che oggi non ne esiste una comunemente accettata e seguita. Diciamo almeno che per gli ingredienti, di massima, si usano per realizzare una trentina di zeppole:
Per la PASTA
– 300 gr di farina
– 80 gr di burro
– 6 uova
– 1/4 di litro di acqua
– un pizzico di sale
– olio extravergine di oliva o strutto per friggere

Per la CREMA PASTICCERA
– 1/2 l di latte
– 125 gr di zucchero
– 4 tuorli d’uovo
– 50 gr di farina 00
– 1/2 stecca di vaniglia o un po’ di scorza di limone (solo la parte gialla)

Per la GUARNIZIONE
– amarene sciroppate
– zucchero a velo
oppure, in sostituzione delle amarene, 2-3 cucchiai di cacao amaro da mescolare ad una piccola quantità di crema per completare la guarnizione con un ciuffo di crema al cacao.

Sulle tavole salentine siamo sicuri che questo dolce non mancherà anche per quest’anno. Fatte in casa dalle sapienti mani di mamme e nonne o acquistate in pasticceria, le zeppole saranno l’elemento decorativo e “sostanzioso” della festa di san Giuseppe, come sempre.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*