OFFF, Otranto Film Fund Festival 2014

Scene Una donna per amica in Puglia / Pagina Fb Una donna per amica Scene Una donna per amica in Puglia / Pagina Fb Una donna per amica

Torna affiancato dal numero sei l’edizione dell’OFFF, Otranto Film Fund Festival 2014. Dal 12 al 14 settembre Otranto dona le suggestive cornici delle sale del Castello Aragonese e di Largo Porta Alfonsina alla cinematografia e in particolare alle “opere” firmate Puglia.

Con cadenza settembrina giunge l’appuntamento con la rassegna che da ben sei anni apre la visione sui luoghi, incanta, racconta storie e identità, grazie all’organizzazione dell’amministrazione comunale, alla collaborazione di Apulia Film Commission e alla direzione artistica e organizzativa di Chiara Eleonora Coppola.
Il connubio sintetizzato nel tema della sesta edizione, “Cinema e territori”, anticipa già il mood del Festival idruntino ossia la promozione delle produzioni “km0”: dai lungometraggi ai documentari, ai cortometraggi, tutto è risultato di collaborazioni. I Regional Film Fund (fondi pubblici regionali) e le Film Commission, oggi, danno importante sostegno al sistema di finanziamento pugliese e non solo.

Otranto Film Fund Festival / Pagina Fb OFFF

L’edizione 2014 di OFFF rimarca la sua vocazione alla collaborazione, coinvolge le varie film commission, è motore di sviluppo per il settore audiovisivo tutto, italiano ed europeo. È proprio con la collaborazione, la creazione di reti e sinergie che si favoriscono nuove coproduzioni audiovisive internazionali, la diffusione delle opere cinematografiche oltre allo scambio di buone pratiche tra operatori di settore.
L’auspicio del Festival, come parte interessata, e del mondo del cinema in generale è proprio l’incontro, lo scambio virtuoso come presupposti di nuove coproduzioni. Tali obiettivi sono ambiziosi sì ma non troppo, visto il successo delle scorse edizioni.

Le attività in cantiere per la nuova edizione sono diverse: dalla proiezione rigorosamente gratuita dei film agli incontri con attori, registi e produttori delle opere in rassegna, da workshop di approfondimento a indagini sul ruolo dei Film Fund in Europa e sull’evoluzione degli stessi, fino all’assegnazione dei Premi “Cinema e territori” a quanti hanno documentato il rapporto tra cinema e storia culturale, sociale, politica ed economica dei territori cui fanno riferimento.
Il premio “Città di Otranto” va a Celeste Casciaro, protagonista del film “In Grazia di Dio” e a Carlo Degli Espositi per la fiction tv “Braccialetti Rossi”.

Si snoda, dunque, tra 12 e 14 settembre, un lungo week end all’insegna del cinema, dei suoi tanti protagonisti, di luoghi e visioni.

Ecco il programma dettagliato:

venerdì 12 settembre, Sezione ‘European and international landscape’

ore 18.30 Workshop: ‘La cooperazione culturale per la costruzione della pace nell’area euro-mediterranea. Giornalisti e istituzioni a confronto’, iniziativa promossa da la Fondazione Apulia Film Commission e Premio Internazionale Giornalisti del Mediterraneo. In tale occasione verrà siglato il protocollo d’intesa per la cooperazione culturale nel settore dell’audiovisivo tra Apulia Film Commissione e il Centro Nazionale di Cinematografia Albanese.

In omaggio al dialogo interculturale verrà proiettatto alle  20.30 ‘Ameluc’ di Mimmo Mancini, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission.

A seguire, alle 22.30, “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, realizzato con il sostegno della Regione Lazio (fondo
regionale per il cinema e l’audiovisivo).

sabato 13 settembre

Alle 09.00 OFFF Movie tour
Itinerario ciclo/cine-turistico tra le location cinematografiche della Terra d’Otranto in collaborazione con l’Associazione Salento bici tour e l’Associazione Italiana Architetti del Paesaggio-Sezione Puglia.

Ecco le tappe del bike-tour:
• Porta Alfonsina (set di “Una Donna per amica” di Giovanni Veronesi),
• Porta Terra (set della serie televisiva “Elisa di Rivombrosa” di Th Torrini),
• Valle dell’Idro, con visita alla cripta basiliana e all’azienda agricola “Le Costantine”,
• Parco megalitico di Giurdignano,
• pranzo degustazione presso il forno Caroppo (opzionale: costo 7,00 euro),
• Porto Badisco (set del film “Anima gemella” di Sergio Rubini) e sosta caffè con latte di mandorla,
• Masseria Cippano (set di “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek),
• Otranto: “Casa Posada” e Castello Aragonese (set di “Nostra Signora dei Turchi” di Carmelo Bene).

L’OFFF Movie Tour sarà fruibile in lingua italiana ed inglese. Ai partecipanti sarà fornito, gratuitamente, l’OFFF movie tour kit.

Nella stessa giornata, alle 19.30 Guest event: Premio Internazionale Giornalisti del Mediterraneo; alle21.30 Dialogo sul tema “Cinema e Ruralità” con Dario Stefano (Senato della Repubblica), Fabrizio Nardoni (Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari) e il regista Edoardo Winspeare e consegna dell’omaggio  ‘Città di Otranto’ a Celeste Casciaro (protagonista del film ‘In grazia di Dio’) conferito da Ugo Rufino (Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia) con la presentazione dell’accordo internazionale tra “OFFF e l’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia” per la circolazione internazionale delle opere audiovisive inserite in rassegna in Polonia.
A seguire proiezione del film “In grazia di Dio” di Edoardo Winspeare, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission.

ore 23.30 ‘Lèune’ di Giuseppe Pezzulla

Domenica 14 settembre

Alle 20.00 sarà consegnato l’omaggio alla miniserie televisiva ‘Braccialetti Rossi’, Premio Cinema e Territori al produttore Carlo degli Esposti.
Sezione Short Film & documentaries
ore 21.00 “Cratta” di Fausto Romano, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission
ore 22.00 “Thriller” di Giuseppe Marco Albano, realizzato con il sostegno di Apulia Film Commission
ore 22.30 ‘La mafia uccide solo d’estate’ di PIF-Pierfrancesco Diliberto, realizzato con il sostegno della
Regione Lazio.

Salento Bici Tour sulle orme di set cinematografici salentini, Otranto / Sito Ufficiale

La sesta edizione di Otranto Film Fund Festival 2014 porta con sé, dunque, una ventata di novità: l’OFFF Bike Movie Tour, il percorso ciclo-cine-turistico che ripercorre le location cinematografiche più suggestive della Terra d’Otranto, dalle scene del film di Veronesi “Una donna per amica”  a Porto Badisco, set di “Anima gemella” di Sergio Rubini, a Masseria Cippano scelta da Ferzan Ozpetek per una scena di “Mine vaganti”.
Sulle orme del “ciak, si gira” il tour, ideato  e  organizzato in collaborazione con l’Associazione Salento Bici Tour.

Ingresso libero a tutti gli appuntamenti.
Info: 392/1144073

Chi è Barbara

Scrivo per diletto, la curiosità guida la mia penna oltre alla voglia di scoprire e imparare sempre cose nuove. Racconto la mia terra, il Salento, che ogni giorno svela qualcosa di bello e sorprendente. Info: Facebook | Twitter | Google+ | Tutti i post scritti

Leave a comment

Your email address will not be published.


*